Implantologia

Descrizione immagine

Quando nel 1993-94 frequentai il primo corso universitario di Implantologia pre- protesica, questa modernissima branca della medicina muoveva i primi passi: la moderna implantologia era infatti nata a Goteborg (Svezia) da pochissimi anni, tra la fine degli anni 80 e i primi anni novanta, ed era per lo più confinata nei grandi centri ospedalieri o presso istituti di ricerca.

Solo a metà degli anni 90 l'implantologia comincia a diffondersi capillarmente, e da pochissimo tempo ha perso quell'aura di scetticismo che la circondava, tanto che oggi chi la criticava aspramente la pratica regolarmente.

Peraltro questo scetticismo, assolutamente fuorviante e privo di reale significato scientifico, è fortemente diffuso tra le persone, anche per colpa di "avventurieri" che si sono dedicati a questa branca senza la necessaria cultura odontoiatrica: deve sempre essere ricordato, infatti, che l'implantologia è il punto di arrivo delle conoscenze odontoiatriche, e non certo la partenza eseguita a puro scopo di marketing.

Nel nostro studio attualmente usiamo in  gli impianti 3i Biomax Dental Innovation, a mio avviso i migliori e più versatili impianti sul mercato, correlati da un numero infinito di ricerche (consultabili sull'apposito sito  www.3implant.com ), e gli impianti SPI Thommen, versatili e affidabilissimi.

Allo scopo di migliorare la tecnica e tenerla sempre al passo coi tempi ho frequentato un ulteriore corso annuale tenuto dal Prof. T. Testori, uno dei massimi leader mondiali in campo implantare, il corso di "carico immediato" presso l'Università di Parigi ed il corso di dissezione su cadavere sempre presso l'università degli studi di Parigi per acquisire la necessaria manualità per il rialzo del seno mascellare; sto inoltre attualmente frequentando l'apposito corso tenuto dai Prof. Merli e Fonzar sull'estetica in implantologia.

Col corso annuale di implantologia avanzata tenuto dal Prof. Tiziano Testori e dal suo team nel 2009, sono state introdotte le più moderne conoscenze nel settore: oggi eseguiamo, quando ci sono le indicazioni, l'implantologia a CARICO IMMEDIATO, possiamo così abbreviare enormemente i tempi di protesizzazione.

Con i colleghi Simone Caciagli e Michele Prencipe stiamo seguendo anche quest'anno il corso annuale di "Chirurgia avanzata implantare": l'implantologia si rinnova costantemente, solo rimanendo aggiornati possiamo offrire un prodotto affidabile e di qualità.

Al fine di migliorare anche l'aspetto propriamente tecnico ho progressivamente dotato lo studio di un'adeguata attrezzatura: così oggi abbiamo un motore Elchomed a controllo digitale per l'inserimento degli stessi impianti; una lampada scialitica operatoria, al fine di eliminare qualsiasi cono d'ombra nel campo operatorio; il sistema di monitoraggio con pulsiossimetro e cardiofrequenzimetro per controllare le funzioni vitali dei pazienti cosiddetti "a rischio", ed infine ho dotato lo studio di un apposito gruppo elettrogeno, così da poter ovviare a eventuali black-out e poter completare eventuali interventi con la massima calma, avendo un'autonomia minima di 12 ore.

Da tutto questo risulta evidente come in implantologia, così come in tutte le branche dell'odontoiatria, la ricerca risulti costante ed è perciò fondamentale mantenersi sempre aggiornati per poter offrire ai propri pazienti quanto di meglio viene proposto dall'industria dentale e quanto risulta dalla ricerca clinica, al fine di soddisfare le sempre maggiori richieste estetiche e funzionali, filosofia a cui mi ispiro da sempre.